La Pittura Sindonica di Italo Turri

 

Saggio di Michele Totta

Saggio di Michele Totta

Con questo saggio sulla pittura di Italo Turri l’autore Michele Totta apre uno squarcio fondamentale sulla personalità  del pittore di Anagni, pressoché sconosciuto, attraverso un’analisi ricca di contenuti e riferimenti teologici, filosofici ed estetici.

Alla domanda sul perchè   abbia scelto come soggetto di studio proprio Italo Turri e non un pittore locale, oppure uno più affermato, l’autore risponde:

– Non sono stato io a sceglierlo. E’ lui che ha scelto me!

Il Totta, dunque, è rimasto profondamente colpito, quasi folgorato,  dalla pittura del Turri,  da lui definita sindonica. Il cartone è la sua tela; le vernici dei carrozzieri i suoi colori; segni, segnucci e disegni puri, senza sfumature e ombre, la sua pittura.

Il travaglio intimo dell’autore è palpabile. Egli, affascinato,  è quasi costretto a ripercorrere, con gli occhi e la mente dell’uomo colto e sensibile, la genesi della pittura del Turri, di cui coglie l’odissea pittorica, che lo inchioda a  forme e colori semplificati, monchi.

 “Italo – scrive il Totta – esalta la figura più genuina e fragile dell’universo, l’uomo, costretto alle ferite e alla mutilazione, inferte sia dal potere cieco dei tiranni, che dalla tenebra nichilista, con l’abbandono del più elementare umanesimo. Arte a ritroso, dunque al recupero di senso, nella riabilitazione della società. Estetica nuda e vitale proclama il gioco di Italo. Il suo sindonismo è un velo confidente, lasciato ai superstiti del secolo breve – il Novecento – e agli uomini del terzo millennio”.

E ancora:

“Vestito d’intuito ingegnoso  il nostro novello Ulisse può cominciare a intessere la sua estetica, incentrata a immagini dolorosamente non compiute, una sindone novecentesca lunga, quanti sono gli anni vissuti dal pittore; uno stigma in cui il ‘secolo breve’ può confrontarsi, per diletto, per assolversi o per autocondanna.”

La lettura del saggio è piacevole e il bagaglio culturale del lettore  si arricchisce di linfa nuova.

Giulio G. Siena

L’intero saggio è leggibile collegandosi al seguente link:

La Pittura Sindonica di Italo Turri di Michele Totta (Proprietà letteraria riservata)bottoni_pdf

 

Condividi nel tuo social network

 www.padrepioesangiovannirotondo.it  |  Note legali - Privacy  |  Contatti