Proteggere la memoria storica della “Via Francigena”

San Marco in Lamis 5.2.2018 Spett.le               Presidente Regione Puglia, dott. Michele Emiliano               Assessore Regionale al Turismo e Cultura, dott. Loredana Capone               Direttore Dipartimento Turismo e Cultura, dott. Aldo Patruno               Presidente Amministrazione Provinciale di Foggia, dott. Francesco Miglio               Responsabile di Area, Amministrazione Provinciale di Foggia, Arch. Stefano Biscotti               Direttore/Presidente f.f. Ente Parco Nazionale del Gargano               Sindaco di San Giovanni Rotondo, dott. Costanzo Cascavilla       … [Per saperne di più...]

Corri, Ragazzo, Corri

 .Piero ha esitato a lungo, per giorni e giorni, prima di prendere, proprio all'ultimo momento, il treno che l'avrebbe condotto da Milano a Foggia.Quando con un fischio lungo, lacerante, il treno si fermò sul primo binario, lui scese, apparentemente tranquillo, insieme con gli altri. Nell'attraversare i lunghi sottopassi della stazione, avvertì un brivido freddo attraversagli la schiena. "Di chi era quella mano?" si lasciò sfuggire a mezza voce. Due giovani si girarono a guardarlo, lui chinò la testa e affrettò il passo. Raggiunse il centro della piazza e si abbandonò … [Per saperne di più...]

Forme e psiche: l’ulivo di Giovanni Tamburrano

Al termine del percorso visivo lento, meditato, delle recenti diciotto pitture che Giovanni Tamburrano dedica alle forme dell'ulivo, sono incoraggiato a sondare più a fondo oltre la scorza e il tronco, il dna delle metamorfosi del legno. Subito appare, l'ulivo, al vertice di perfezione tra le specie arboree. Le sue metamorfosi, la capacità cioè di farsi e replicarsi in miriadi di immagini e sfumature, esprimono una singolarità che sfiora il portento.Le forme, ammiccanti in gigantografie equilibrate da prospettive sempre nuove, vanno a occupare l'intero spazio vitale o campo espressivo … [Per saperne di più...]

Sonorità di legno e colori in Daniela Nardelli

L’albero include in sé e manifesta la sua natura archetipica di ponte tra le radici della terra, il buio sconosciuto dell’origine, e il Cielo, il luogo primo dell’origine divina (Roberto Mussapi). Nasce con un destino di dignitario del cielo l’albero, matrice d’ogni legno o tavola. Ma gli elementi botanici costitutivi, carbonio, ossigeno, clorofilla, sali minerali, acqua, luce, alveoli, combinati non a caso, diventano la sintesi chimica d’un prodigio della Terra e di Demetra, sua custode. Dalla corteccia al cerchio più intimo, il taglio a strati di un tronco adulto evidenzia l’intreccio di … [Per saperne di più...]

VERSI SOTTOVENTO – Chiosa per Giovanni Scarale

  Non solo è colui che inventa immagini il poeta, combinando le parole. Egli è profeta, che annuncia il futuro ed evoca il tempo andato; legge e detta la follia creativa del presente. E’ un visionario proiettato nel non-luogo, cioè nel sogno, senza riferimenti né di luogo né di tempo; egli fa il viaggio civile evocatore del tempo epico della vita, il tempo “Altro”, come si è espresso Mussapi. Giovanni Scarale riconosciuto biografo, fine scrittore prosaico come in versi, meticolosamente scandaglia con anima trepida, lo scibile umano, le cose, il mondo animale e … [Per saperne di più...]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi